NEWS

  • Preview Laura Biagiotti PE 2011

Il sogno della moda plasma la nuova silhouette, l’abito è vissuto come un gesto d’arte. La donna, con la scelta di un vestito, manda un segnale ed esercita un potere. E’ una lezione di leggerezza, quella di Laura Biagiotti, all’insegna di intarsi, pieghe e volants che definiscono le linee scivolate e asimmetriche degli abiti dal taglio sbieco, delle tuniche sospese, dei top drappeggiati. Le coulisses e gli orli irregolari nel tessuto, nella maglia di seta e nel sottilissimo cashmere, regalano alle donne un nuova libertà, che permette di giocare con l’abito e la sua forma, adattandolo al corpo e all’occasione. Nel proscenio del Piccolo Teatro si muovono le dame bianche di Laura: protagonista la bambola, in seta, organza, pizzo e lino, che stempera il suo romanticismo nelle geometrie dei ricami, in trina e perle, applicati sulle spalle o nelle balze. Sfilano le maglie 3D, cult della stilista, interpretate con nuove goffrature, arricciature strategiche, pieghe morbide, vivaci ruches che conferiscono a pull alati, ponchos asimmetrici e morbide tuniche una languida sensualità. Seduce l’abito-velo fasciante, in maglia di seta peso piuma e tulle. Effetti vanisè per il pullone e l’abito con le trecce che rivela il retro in chiffon. Il bianco e il nero, passpartout dell’estate, sono accostati o assoluti. Sono declinati in abiti e pull con pannelli, nell’abito a ruota con intarsi d’organza, fino allo smoking con il blazer drappeggiato, indossato sulla blusa con le ruches. Cruise in bianco e blu, che nella versione Biagiotti è identificata con il pullone a trecce tridimensionali, dallo scollo asimmetrico, indossato sui bermuda. La donna dell’estate 2011 sceglie la seduzione dei pastelli e dei toni neutri con bagliori laminati, dal crema al nudo, dal sabbia al tabacco, per abiti che mostrano ora la schiena, ora la spalla, ora il décolletté. L’abito in dolce (cashmere+seta) color carne è una seconda pelle, con ampie maniche che regalano un panneggio scultoreo alla silhouette. Effetto red carpet per gli orli che accarezzano la passerella, per i ricami preziosi e leggeri, per le stampe che guardano all’erbario con fiori stilizzati o con motivi paisley che si rincorrono in un mega foulard.

CLICCA SU "SALVA" PER VEDERE ALTRE IMMAGINI