Il Tombino “Futurballa” di Laura Biagiotti all’Asta Christie’s

Milano – Il tombino “Futurballa”, opera della stilista Laura Biagiotti andrà all’asta il 21 aprile 2016 insieme agli altri tombini d’autore realizzati dai grandi nomi della moda italiana per il progetto “TOMBINI ART 2015”. I 24 Tombini Art saranno battuti da Christie’s e l’intero ricavato verrà devoluto a favore dell’Associazione no Profit Oxfam Italia.
Laura Biagiotti ha creato il tombino “Futurballa” ed una collezione di accessori su cui è riprodotto un particolare dell’opera “Modello di prendisole per mare” del 1930 di Giacomo Balla, che è stato posizionato in via Sant’Andrea al civico 8 dal 24 febbraio 2015 per un anno intero.

Laura Biagiotti ha realizzato diverse collezioni di moda ispirandosi ai quadri del grande maestro Futurista Giacomo Balla e ha creato la “FUTURBALLA BAG” in limited edition, che riproduce lo stesso soggetto del tombino. La FUTURBALLA BAG è in vendita in esclusiva nello shopping online sul sito internet www.laurabiagiotti.com.

“Il connubio arte e moda Biagiotti continua a scrivere la sua storia, ed è proprio riflettendo su questo che ho pensato di far “guizzare” coloratissimi pesci futuristi per le vie di Milano!” Laura Biagiotti.

L’opera “Modello di prendisole per mare” del 1930 fa parte dell’importante raccolta di Giacomo Balla collezionata dalla stilista Laura Biagiotti che nel 1996 ha dato vita assieme alla famiglia alla Fondazione Biagiotti Cigna in memoria del marito, Gianni Cigna, prematuramente scomparso. La raccolta è nata da una grande passione per l’arte e riunisce oltre duecento lavori dell’artista, di cui uno dei nuclei principali è costituito dagli studi realizzati da Balla per la moda e rappresenta il maggiore e più importante insieme di arte applicata futurista che esista; l’intera collezione è stata presentata nel 1996 a Mosca nel Museo Puskin e nel 1998 a Roma presso il Chiostro del Bramante. L’arazzo “Genio Futurista” è stato esposto all’Ara Pacis a Roma nel 2009 e nel Padiglione Italia a Expo Milano 2015.

L’arte è stata da sempre fonte di ispirazione per Laura Biagiotti che è la prima stilista a portare nomi di città come Roma e Venezia all’interno della moda. Alla sua città ha dedicato il suo profumo di maggior successo “Roma” di Laura Biagiotti che sia nell’essenza che nella bottiglia a forma di colonna romana, richiama la città e la sua arte. Nel 1998 Laura Biagiotti con il contributo dei suoi profumi ha portato agli antichi splendori la Scala Cordonata del Campidoglio, il cuore di Roma, poi il Grande Sipario del Teatro la Fenice a Venezia, distrutto dall’incendio e nel 2007 ha restaurato le Fontane di Piazza Farnese a Roma. Nel 2015 ha lanciato la ART-APP Laura Biagiotti ROMA.

 

LBC-davanti-al-Tombino-Futurballa-(1)